Festival / news

Verso il "Societing Reloaded": una nuova filosofia per uscire dalla crisi?

Adam Arvidsson e Alex Giordano saranno insieme a Capri per presentare il loro ultimo saggio, che sarà tradotto a breve anche a Stanford: Societing Reloaded. Pubblici produttivi ed innovazione sociale (EGEA 2013). L’economia è in crisi, in Italia e nel mondo. Per sopravvivere il sistema deve cambiare radicalmente adottando un nuovo modello organizzativo, una nuova filosofia d’impresa capace di capitalizzare le risorse e dar loro una nuova direzione. Questa nuova filosofia è il societing, che si basa sulla necessità di lavorare con i legami sociali, di «fare società» producendo nuove relazioni produttive che riescano sia a contribuire al bene comune, sia a generare quella legittimità e quell’entusiasmo necessari per il funzionamento e la competitività di un’impresa. Gli autori discuteranno con i presenti delle implicazioni di questa nuova era, in cui dietro la passività delle strutture economiche e politiche del paese sta emergendo dal basso una nuova ondata di creatività e in cui l’innovazione sociale si candida come fattore promettente per una necessaria riorganizzazione delle relazioni produttive e sociali.
Societing Reloaded Booktrailer
A fare da contraltare alle tesi dei due autori, al dibattito parteciperà l'autore controcorrente e imprenditore della Silicon Valley Andrew Keen. Editorialista per la CNN impegnato sui temi dell'impatto delle tecnologie digitali sull'economia, l'educazione e la società del ventunesimo secolo, Keen è autore del bestseller internazionale Cult of the amateur. How the Internet is killing our culture (Doubleday, 2008), pubblicato in diciassette lingue, e di Digital vertigo. How today's social revolution is dividing, diminishing and disorienting us (St. Martin's Press, 2012), pubblicato in italiano come Vertigine digitale (Egea, 2013). Keen è portatore di un punto di vista non allineato rispetto al dibattito corrente: Il Web 3.0 di Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn è veramente il luogo della massima socialità e della condivisione totale, dove tutti comunicano con tutti nel tempo e nello spazio? O non rischia di essere, se non lo è già, il luogo dell’iper realtà, del grande esibizionismo, dove l’imperativo della condivisione, l’apertura, la trasparenza sono solo degli artifici retorici?

Per saperne di più:
Societing reloaded una nuova filosofia per uscire dal fallimento del presente
Societing reloaded pubblici produttivi e innovazione sociale


BLOG ctwflive

TWITTER

facebook